Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia

Il 20 Novembre è la data in cui la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia venne approvata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. La Convenzione sui diritti dell'infanzia è il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato nella storia umana ed è il più importante strumento giuridico a disposizione di tutti coloro - individui, famiglie, associazioni, governi - che si battono per un mondo in cui ogni bambino e ogni bambina abbiano le medesime opportunità di diventare protagonisti del proprio futuro. Tutti i bambini, infatti, sono titolari degli stessi diritti, ma per molti di essi la negazione dei diritti è la vera norma di vita.Approvata e ratificata da 193 Stati (con la sola eccezione di Somalia e Stati Uniti) la Convenzione ha profondamente innovato il panorama internazionale dei diritti umani, affiancandosi agli altri storici trattati concepiti a tutela dell'individuo, come la Convenzione per l'eliminazione delle discriminazioni contro la donna (1979) o i Patti sui diritti umani del 1966.
La data coincide, poi, con un duplice anniversario: la dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789) e la Dichiarazione dei Diritti del Bambino (1959). In Italia, la convenzione è stata approvata nel 1991 e nel 1997 è stata istituito la Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’Osservatorio Nazionale per l’Infanzia.Ma la Convezione non è solo una dichiarazione di principi generali ma rappresenta un vero e proprio vincolo giuridico che impegna tutti gli Stati che l’hanno approvato ad uniformare le norme di diritto interno a quelle della Convenzione per far in modo che i diritti e le libertà in essa proclamati siano resi effettivi. La Convenzione Internazionale, infatti, rappresenta un codice di diritti e un programma che impegna tutti gli Stati a costruire un sistema globale di protezione e sviluppo. Ad ogni bambino va garantito: 1. Il diritto all'eguaglianza senza distinzione o discriminazione di razza, religione, origine o sesso 2. Il diritto ai mezzi che consentono lo sviluppo in modo sano e normale sul piano fisico, intellettuale, morale, spirituale e sociale 3. Il diritto ad un nome e ad una nazionalità 4. Il diritto ad una alimentazione sana, alloggio e cure mediche 5. Il diritto a cure speciali in caso di invalidità 6. Il diritto ad amore, comprensione e protezione 7. Il diritto all'istruzione gratuita, attività ricreative e divertimento 8. Il diritto a soccorso immediato in caso di catastrofi 9. Il diritto alla protezione contro qualsiasi forma di negligenza, crudeltà e sfruttamento 10. Il diritto alla protezione contro qualsiasi tipo di discriminazione ed il diritto ad un'istruzione in uno spirito d'amicizia fra i popoli, di pace e di fratellanzaI principi fondanti della Convenzionediritto alla sopravvivenza, ascolto, non discriminazione, superiore interesse del bambino. I principi più generali della tutela dei diritti umani universalità, indivisibilità e interdipendenza dei diritti dell'individuo.
Share this post :
Previous
Next Post »

Lascia un tuo pensiero :-)