Ubriacatevi


“Bisogna sempre essere ubriachi. Tutto qui: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del Tempo che vi spezza la schiena e vi piega a terra, dovete ubriacarvi senza tregua.

Ma di che cosa? Di vino, di poesia o di virtù: come vi pare. Ma ubriacatevi.

E se talvolta, sui gradini di un palazzo, sull’erba verde di un fosso, nella tetra solitudine della vostra stanza, vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa , chiedete al vento, alle stelle, gli uccelli, l’orologio, a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che scorre, a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, chiedete che ora è: e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l’orologio, vi risponderanno:

- E’ ora di ubriacarsi! Per non essere schiavi martirizzati dal Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o di virtù, come vi pare.”

Charles Baudelaire, tratto da “Lo Spleen di Parigi”, poemetto in prosa XXXIII

Share this post :
Previous
Next Post »

2 commenti

Click here for commenti
tamango,iobloggo.com
admin
17 ago 2012, 00:29:00 ×

Ubriacarsi...forse, essere consapevoli della propria passione per sentirsi dentro è ancora meglio. Il tempo, il mio tempo, non mi martorizza "scorre" solo alla velocità della luce e allora non mi basta pensare al futuro, a ciò che voglio fare della mia vita, perchè mi accorgo che è già passata e devo riprogrammare sempre tutto di nuovo e nel porgermi alla nuova vita e agli avvenimenti inaspettati sono sempre sobria ma emozionata

Reply
avatar
25 ago 2012, 00:56:00 ×

Grazie Tamango, un bacio <3

Reply
avatar

Lascia un tuo pensiero :-)